Gli scaligeri
di Verona

“Un libro monumentale... Una cattedrale letterararia”. (G.Villani)

PIANO DELL'OPERA

La "Chronica", redatta anno per anno, è scritta da un autore - per ora - sconosciuto e solo in parte contemporaneo rispetto ai fatti narrati.

Gli eventi riportati in ogni singolo anno riguardano tutti, anche se in maniera diversa, la città di Verona e il territorio circostante.

Dalla nascita del Comune cittadino alla presenza in città di Federico Barbarossa e di Federico II, dall'apparire della famiglia dei Della Scala, fino all' apoteosi dinastica ottenuta con Cangrande.

La narrazione, agile ma accurata e storicamente approfondita, fa incontrare al lettore centinaia di personaggi realmente esistiti e realmente presenti a Verona in quel preciso momento della storia: Giotto, san Francesco d'Assisi, Dante Alighieri, Rinaldo Cavalchini da Villafranca...

Allo stesso tempo, dalla fantasia dell'autore sono usciti molti altri protagonisti che pur considerati minori, in realtà, nella trama narrativa e nella vicenda storica hanno avuto un ruolo straordinariamente importante: il vescovo Bernardo, l'arciprete Tebaldo, Mucius Canis, Bailardino Nogarola e tantissimi altri ancora.

Ciò che stupisce è il fatto che tutte queste storie e vicende, solo in apparenza scollegate tra loro, siano immerse in un'ambiente sociale studiato e riprodotto in maniera verosimile in ogni suo singolo aspetto: storico, architettonico, religioso, sociale, artistico, folkloristico...


Alla fine della pubblicazione - saranno presi in considerazione 212 anni - il quadro sarà completo, ricco ed estremamente approfondito.

Il Cavaliere Invitto sarà seguito da altre due opere: L'ombra di Mastino e Crepuscolo di sangue che completeranno così la Trilogia de Gli Scaligeri di Verona.

 

Facebook Twitter

Gli Scaligeri di Verona - Romanzo Storico
IL CAVALIERE INVITTO  1117-1329